Punture di zanzare: 10 rimedi fai da te

Arriva l’estate e quindi anche le fastidiosissime zanzare che ci pungono ad oltranza, non ci fanno dormire la notte e sono la causa di pruriti per tutto il corpo. Molti decidono di utilizzare prodotti chimici o naturali per cercare di tenere alla larga questi odiosi insetti ma, alle volte, le zanzare sembrano proprio non volerne sapere. Allora, per alleviare un po’ il fastidio o la possibilità di rigonfiamenti della cute dopo il morso di una zanzara, ecco 10 rimedi fai da te contro le punture di zanzare.

  • Saliva

Vi potrà sembrare un po’ strano ma, in mancanza di altro di utile, la saliva allevia prurito e gonfiori dovuti alle punture di zanzara. Bagnate giusto un po’ il morso con la punta della lingua e siate pazienti.

  • Ghiaccio

Prendete un cubetto di ghiaccio e passatelo sulla puntura di zanzara per pochissimi secondi, poi, avvolgetelo in un fazzoletto di cotone pulito e tenetelo sulla cute, vi darà un po’ di benessere.

Punture di zanzare: 10 rimedi fai da te

  •  Miele

Utilizzare il prodotto di altri insetti, le api, potrà aiutarvi contro le punture di zanzare. Il miele, infatti, possiede proprietà antibatteriche e che saranno utili per fronteggiare prurito e gonfiore. Utilizzatelo direttamente sulla pelle oppure mescolatelo con un cucchiaino di bicarbonato di sodio prima dell’applicazione.

  • Dentifricio

Applicate un po’ di dentifricio, preferibilmente al mentolo in modo da regalarvi anche un po’ di freschezza, sulla puntura e lasciate asciugare per circa 15 o 20 minuti per poi lavarlo via.

  • Limone

Forse il più vecchio dei rimedi contro le punture di zanzara è proprio il limone, il tipico rimedio popolare della nonna. Il limone lenisce gonfiore e pruriti oltre che tenere alla larga le zanzare.

  • Cipolla

Le cipolle, oltre che per un ottimo soffritto, sono utili anche per alleviare la pelle dopo una puntura di zanzara. Sì, l’odore non è il massimo ma il risultato è garantito.

  • Sale

Basta sciogliere un po’ di sale, un cucchiaio circa, con un bicchiere d’acqua e, aiutandovi con un batuffolo di cotone, tamponate l’area della puntura e ridurrete così l’infiammazione.

  • Tea Tree Oil

Questa sostanza, originaria dell’Australia, è una panacea per moltissime cose e, in particolare, aiuta a lenire il gonfiore e il prurito dovuto alla puntura di zanzare. Usatelo diluito o una goccia direttamente sulla cute e vi donerà sollievo immediato.

  • Aglio

Dopo la cipolla, anche l’aglio risulta essere un aiutante validissimo contro le zanzare. Dopo tutto per tenere lontani i vampiri si usano collane d’aglio no? Seguite la saggezza popolare e strofinate l’aglio contro la cute, inoltre, mangiatene in gran quantità per evitare di essere punti!

  • Lavanda

La lavanda è, da sempre, conosciuta per le sue proprietà lenitive e rinfrescanti, perciò strofinatela sulla puntura oppure tamponate con un batuffolo di cotone imbevuto di olio essenziale di lavanda. Al contrario dell’aglio sarà più costoso come rimedio ma certamente più profumato!